5 Spese che DEVI eliminare immediatamente

Ognuno di noi ha uno stile di vita diverso da tutti gli altri. Spendiamo soldi per le cose più disparate senza porci la domanda se quelle spese siano veramente utili o possano essere evitate tranquillamente. Molte persone infatti, senza rendersene conto, finisco per spendere tutto il loro stipendio in oggetti-servizi che non gli servono realmente e che portano la loro capacità di risparmio ai minimi termini.

Personalmente ho eliminato dal mio tenore di vita, 5 spese veramente inutili, andando così ad aumentare la mia capacità di risparmio e facendo la differenza a fine mese. Soldi che invece che essere spesi potranno essere riutilizzati sotto forma di nuovi investimenti.

1 VESTITI DI MARCA

I vestiti di marca sono senza dubbio pezzi di elevato pregio e saltano all’occhio di chi ci stia guardando. Ma ne abbiamo veramente bisogno? Spesso infatti compriamo, a prezzi molto maggiorati, capi di abbigliamento che hanno come differenza rispetto quelli del centro commerciale, soltanto il logo e nulla di più. L’eleganza che sfoggeremo con i vestiti di marca, l’avremo anche con i vestiti normali, quindi non ne trovo una vera e propria convenienza nell’acquistarli. Se proprio non vogliamo rinunciare a questo tipo di spesa, cerchiamo per lo meno di limitarlo ad un certo numero di capi firmati all’anno. Superato questo numero, l’ideale sarebbe non spendere altro denaro nell’acquisto di questo tipo di bene (anche se sarebbe meglio non spenderli affatto), in modo da limitare le perdite eccessive di capitale.

2 ACQUISTI IMPULSIVI

Questa è forse la spesa più inutile di tutte. Le pubblicità ormai hanno creato degli ottimi consumatori per le aziende, tanto che spesso e volentieri andiamo ad effettuare acquisti di oggetti al quale non avevamo mai pensato prima o comunque ritenevamo non indispensabili nella vita di tutti i giorni. Se per esempio, tu fossi iscritto alla newsletter di Amazon o eBay, ti saresti di certo accorto che periodicamente, sul tuo smartphone, compaiono notifiche o email che spingono i clienti a comprare gli oggetti più svariati, dei quali non avresti bisogno. Grazie a questo tipo di pubblicità però a volte, cadiamo in tentazione e ci ritroviamo ad acquistare quegli oggetti che ci vengono mostrati. Per evitare di incappare in questi errori un segreto è chiedersi

“Quanto ore lavorative costa quell’oggetto?”

Se infatti io guadagnassi 10 euro all’ora e volessi acquistare un paio di scarpe da 100 euro, dovrei lavorare ben 10 ore (ovvero più di una giornata lavorativa) per potermele permettere. A questo punto sta a me decidere se quel paio di scarpe vale o meno 10 mie ore lavorative e procedere o meno con l’acquisto. In questo caso magari alla fine andrò a comprare lo stesso quel paio di scarpe pero almeno mi sarò posto la domanda se ne vale veramente la pena o no di acquistarle e ripetendo questo procedimento per ogni singolo acquisti, andrò a ridurre notevolmente gli acquisti di impulso e quindi assicurarci un discreto risparmio.

3 ABBONAMENTI

Tutti ma proprio tutti, abbiamo attivato o sottoscritto abbonamenti a servizi che poi non abbiamo usato quasi mai. Che sia un servizio di streaming online (Netflix, Amazon prime, Now TV..) oppure ad esempio, un abbonamento in palestra, dopo un po’ di tempo, smettiamo di usarli per i più svariati motivi. Non li troviamo più interessanti, risultano noiosi, non abbiamo voglia di allenarci… Se davvero non abbiamo più intenzione di usare questo tipo di servizio, dovremmo immediatamente disdire l’abbonamento e smettere di rimandare questa operazione in futuro. Il tempo passa e lo scatto automatico ad un nuovo mese di abbonamento si avvicina senza che noi ce ne rendiamo conto. Inoltre una volta disdetti tutti gli abbonamenti attivi, saremo davvero sorpresi di notare la quantità di denaro che andremo a risparmiare ogni mese.

4 REGOLARE LE USCITE

Non dico di chiudersi in casa e non vedere amici o parenti per mesi, però l’ideale sarebbe quello di regolarsi con le uscite, soprattutto quelle non programmate e di non andare al bar/pub tutte le sere dopo il lavoro. Poniamo infatti che magari dopo il lavoro, io mi rechi al pub sotto casa per prendere una birra che costa 5€. È sempre piacevole prendersi un momento di stacco dopo il lavoro ma se ripeto questa azione 5 giorni su 7, alla fine dell’anno avrò speso circa 1300€ in birra. Cerchiamo di evitare spese di questo genere e piuttosto con quei 5€, compriamo una cassa da 6 bottiglie al supermercato e beviamole comodamente in casa sul divano.

5 ACCESSORI

Tutti amiamo gli accessori, sono ottimi compagni di un abbigliamento elegante e casual allo stesso tempo. Evitiamo però di andare a comprare ogni mese anelli, bracciali, orologi, occhiali da sole e tutti gli altri tipi di accessori immaginabili. È infatti risaputo, che le persone notino poco la varietà di accessori che possediamo quindi è inutile spendere enormi quantità di denaro per cose inutili e superficiali.

CONCLUSIONI

Questo era un piccolo elenco di spese che ho eliminato e che mi hanno permesso di risparmiare somme di denaro non indifferenti. Se abbiamo problemi nella gestione delle nostre finanze, cerchiamo dentro l’elenco di tutte le spese che affrontiamo, di evitare quelle inutili e non indispensabili per noi e iniziare così a garantirsi una buona capacità di risparmio.

Un pensiero su “5 Spese che DEVI eliminare immediatamente

  • 13/04/2020 in 17:39
    Permalink

    Ecco una lista delle 5 spese da eliminare per garantirci una maggiore potenza di risparmio. Se ne conosci altre scrivimele pure qui sotto nei commenti

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *