Bondora è sicuro?

In questo articolo andiamo a parlare del Peer to Peer lending. Più nel dettaglio della piattaforma di social lending Bondora, cercando quindi di chiarire perplessità dubbi e perplessità riguardo il suo modo di investire, la sua affidabilità e il profitto che ci dobbiamo aspettare investendo su di essa.

Cos’è il social lending e come funziona

Come già anticipato, Bondora fa parte della recente tipologia di investimenti denominata social lending. In parole povere si tratta di prestare i nostri soldi a delle persone (definiti appunto mutuatari), i quali a scadenza del prestito, ci restituiranno i nostri soldi maggiorati di un interesse. L’interesse che andremo quindi a percepire sarà il nostro guadagno.

Cosa è Bondora?

Bondora è quindi una piattaforma di peer to peer lending nata nel 2008 Tallin in Estonia a seguito della crisi finanziaria che ha travolto l’economia. Il loro successo è stato determinato dalla sfiducia che molti mutuatari hanno riversato sulle banche. Esse infatti, a seguito della crisi, erano diventate molto restie a elargire prestiti e mutui in un periodo così instabile e molti clienti si sono visti così costretti a trovare i fondi dei quali necessitavano da altre strutture. Bondora è venuta loro incontro fornendogli quindi i prestiti di cui avevano bisogno e andando a colmare il vuoto che c’era tra richiedente e prestatore che si era andato a formare.

Come funziona Bondora

Molti si chiedono come funzionino effettivamente gli investimenti su Bondora. Essa come già spiegato, elargisce i prestiti tramite i fondi ricevuti dagli investitori ai mutuatari, i quali li renderanno aggravati di un interesse. Bondora restituisce tutto l’interesse ottenuto al prestatore (quindi a noi investitori), e guadagna esclusivamente sulle commissioni del prestito: commissioni in entrata, uscita e di gestione (anche queste a carico del mutuatario). In definitiva quello che sarà il tasso di interesse imposto al prestito sarà quindi il nostro profitto. Appena effettuato il versamento sul portale, un algoritmo sceglierà quali sono i prestiti più affidabili e diversificherà il nostro investimento a più mutuatari così da minimizzare il rischio che essi non vengano corrisposti.

Come investire su Bondora

Iscriversi su Bondora è facile e intuitivo. Basterà collegarsi al sito ed inserire le proprie credenziali e saremo subito pronti a investire. Il sito è il lingua italiana.

Iscrizione gratuita su Bondora e 5 euro in omaggio (link affiliato)

Una volta registrati potremo quindi iniziare ad investire partendo da solo 1 euro, questo lo rende uno degli investimenti aperti a chiunque. Il deposito e il prelievo sul sito possono essere disposti con carta di credito oppure con bonifico SEPA. Dovremmo comunque effettuare almeno un bonifico per verificare la nostra identità e poter prelevare il denaro. Il mio consiglio è quindi di effettuarlo come primo versamento e poi se preferiamo, di andare a effettuare i prossimi versamenti/ritiri tramite prepagata.

Andiamo adesso ad analizzare le varie tipologie di investimento che offre Bondora.

  • Portfolio Manager
  • Go & Grow
  • Portfolio pro

Portfolio Manager

Il Portfolio Manager è un servizio semiautomatico che andrà a selezionare e ad investire sui prestiti che soddisfaranno i parametri da noi imposti. Il servizio è indicato per chi è alle prime armi e non da ancora come districarsi tra un prestito e un altro.

Prima di iniziare ci viene chiesto il grado di rischio che vogliamo correre. La possibilità varia da “Ultra conservativa” a “Opportunistica”. Ovviamente se decidessimo di scegliere la strada conservativa, avremo un rischio inferiore e di conseguenza un rientro moderato. In contrapposizione la scelta opportunistica ci porterà grandi interessi ma con un alto rischio di perdere i nostri soldi. La scelta consigliata quindi è quella di andare ad impostare una via di mezzo. Inoltre in base alla somma di denaro che vogliamo investire e al rischio che andremo a scegliere, ci verrà mostrato il Profitto Previsto, ovvero, quello che andremo a guadagnare.

Impostato il grado di rischio/rendimento non ci resta che indicare la quantità di denaro da destinare ad ogni prestito. La quantità minima che possiamo selezionare è di 5€ ed è anche quella più consigliata per diversificare al massimo l’investimento e abbattere i rischi. in questo caso quindi il computer, andrà in automatico a selezionare i prestiti in base al rischio che abbiamo impostato e per ognuno di essi andrà ad investire 5€, A noi non ci resta che aspettare il rientro dei prestiti e degli interessi maturati con essi.

Go & Grow

Go & Grow è senz’altro il pacchetto più facile ed utilizzato sulla piattaforma. Con un’interesse pari al 6,75% rappresenta un’ottimo compromesso tra rischio/rendimento. Semplice ed affidabile è indicato per chi cerca stabilità e rendimenti costanti. La sua interfaccia gradevole e intuitiva e il metodo di investimento sono incredibilmente semplici. Questo tipo di investimento va ad agire sui prestiti con scadenza di pochi mesi quindi ci dà l’enorme vantaggio di avere sempre a disposizione l’intera somma presente sul nostro conto. Tale vantaggio ha però un costo. Il ritiro presenta una commissione di 1€ quindi per non perdere l’interesse guadagnato consiglio di ritirare il minor numero di volte e solo quando necessario. A differenza degli altri portfolio, Go & Grow, andrà automaticamente a effettuare tutte le operazioni al posto nostro non appena avremo fatto un versamento sul conto, togliendoci quindi il problema di reinvestire il capitale una volta scaduto il prestito. Questo è il metodo che io stesso utilizzo e che mi sento di consigliare. Con piacevole sorpresa, ho iniziato a ricevere interessi già dopo un giorno. Se vuoi provarlo, attraverso questo link riceverai 5€ al momento dell’iscrizione, lo stesso bonus lo riceverò anche io, se quindi deciderai di iscriverti attraverso te ne sarò molto grato.

Portfolio Pro

Portfolio Pro è la versione potenziata del Portfolio Manager. Come quest’ultimo infatti ci permette di andare a selezionare i parametri di rischio/rendimento e in base a quelli da noi impostati, andrà ad investire in maniera automatica all’interno della piattaforma. Oltre a questo ci da la possibilità di stabilire altri criteri e quindi ci concede molto spazio sulla scelta dei prestiti da erogare. Tra questi criteri possiamo annoverare la scelta dei paesi in cui investire, il tasso di interesse, la durata (che varia da 3 a 60 mesi), l’importo da investire e altri ancora. Portfolio Pro quindi risulta essere adatto ai più esperti e a chi vuole impostare autonomamente i propri criteri di investimento. Impostati i nostri parametri, Bondora andrà ad indicare il rischio di insolvenza che va da “AA” (basso rischio) ad “HR” (alto rischio). Possiamo notare anche che, gli investimenti a breve termine sono quelli con tasso di rischio più elevato quindi è molto più conveniente andare ad agire sugli investimenti a lungo termine.

Conclusioni

Avendo analizzato il funzionamento del sito e di tutti i portfolio che offre possiamo dire che sia sicuro?

Bondora è sul mercato dal 2008 ed è in continua crescita. Il suo metodo di investimento è chiaro e semplice ed il sito ha un aspetto gradevole. Questo la rende la principale piattaforma di investimento per quanto riguarda il social lending. Tuttavia vanno considerati i possibili rischi che si corrono ad utilizzare questo tipo di investimento.

Inanzi tutto non vi è una vera e propria garanzia che i prestiti vengano ripagati e questo è probabilmente il rischio più significativo. In secondo luogo vi è la possibilità che la piattaforma fallisca e quindi di il nostro saldo non verrebbe risarcito. Questa opzione è però abbastanza improbabile in quanto il mercato è in continua espansione e sempre più investitori si avvicinano a questo tipo di business. La risposta alla domanda “Bondora è sicuro” quindi è: dipende. Se per sicurezza intendiamo l’affidabilità del sito, non ci sono dubbi. Bondora è sicuro sia nel deposito che nel prelievo del denaro. La sicurezza viene a mancare sull’investimento. Come ogni altro tipo di investimento, è caratterizzato da un grado di rischio e sta a noi decidere se possiamo tollerarlo o meno.

La mia opinione

Da investitore sulla piattaforma, posso affermare che il Portfolio Go & Grow è molto interessante e sicuramente continuerò ad investire una piccola parte delle mie entrate mensili sulla di esso. La semplicità del sito e l’ottimo interesse proposto (6.75%) mi hanno spinto ad investire su Bondora almeno 150 € al mese e da considerarlo come un piano di accumulo a lungo termine. Sono giunto a questa riflessione dopo essermi informato a lungo sul sito e sulle opportunità che Bondora offre e consiglio anche a te di informarti prima di prendere qualsiasi decisione. Ognuno di noi deve pianificare il proprio grado di rischio e il guadagno che vuole ottenere e valutare tutti i possibili investimenti. In Bondora io ho trovato un giusto compromesso, sta a te ora riflettere e capire se lo stesso vale per te. Ricordati oltretutto che gli interessi maturati su Bondora, vanno dichiarati allo stato italiano e su di essi si dovranno pagare le tasse. Ad oggi dichiarare i proventi da investimenti svolti all’estero, può essere poco chiaro e complicato, se quindi vuoi evitare di perdere la testa dietro alla burocrazia ed evitare brutte sanzioni, questo non è l’investimento che fa per te.

In conclusione ti ringrazio per aver letto fino a questo punto e spero che questo articolo ti sia stato di aiuto, se hai qualche dubbio, ti invito a lasciare un commento in modo tale da permettere a me e agli altri utenti di c

Iscrizione gratuita e 5€ bonus su Bondora

2 pensieri riguardo “Bondora è sicuro?

  • 19/12/2019 in 20:39
    Permalink

    Bondora è un buon investimento ed è sicuro? In questo articolo andiamo ad analizzare gli aspetti più importanti della piattaforma di social lending Bondora

    Rispondi
  • 12/10/2020 in 08:34
    Permalink

    buongiorno, io utilizzo Bondora da qualche anno ormai e mi trovo benissimo. gli interessi vengono pagati giornalmente e con il piano Go&Grow si può ritirare il denaro nel giro di 2/3 giorni. Posso in più aggiungere che gli interessi mi sono stati accreditati tutti i giorni senza mai sgarrare.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *