Come investire 1000 € nel 2021

Qual’è il miglior modo per investire una piccola somma, quali sono i potenziali guadagni che posso ottenere e cosa posso aspettarmi da questo investimento?

1000 euro sono una piccola somma è vero, ma possono generare un piccolo guadagno che investito nuovamente andrà a generare ulteriori entrate nel nostro patrimonio. Questi 1000 € quindi non vanno sottovalutati, anzi, rappresentano un piccolo passo verso la libertà finanziaria che tutti sogniamo e cerchiamo di raggiungere. È quindi importante capire quanto sia importante iniziare ad investire il prima possibile, partendo anche da cifre basse e arrivare un giorno a raggiungere somme importanti sfruttando anche la teoria dell’interesse composto.

Andiamo adesso ad analizzare alcune delle possibili tipologie di investimento che possiamo andare a scegliere per generare del guadagno partendo da 1000€.

1 Estinguere i debiti

La prima cosa da valutare assolutamente è la possibilità di estinguere o almeno ridurre un debito che comporta il pagamento di una rata periodica. In questo modo andrai a ridurre il tuo debito e di conseguenza anche l’interesse che andrai a pagare su di esso. Se infatti andiamo a considerare l’ipotesi in cui io debba pagare una rata mensile di 200 €, e che con questi 1000 € io vada ad abbassare l’importo totale, la mia rata potrebbe scendere a 180 facendomi risparmiare ogni mese 20 €, oppure ridurre di diversi mesi la durata del prestito, quindi meno rate da pagare. Una volta estinto il debito saremo più liberi e tranquilli nell’investire il nostro patrimonio. La prima regola fondamentale di quando si parla di investimenti infatti è di non investire soldi che non possiamo permetterci di perdere.

2 Comprare azioni online

Un altro modo per investire 1000 € consiste nel comprare azioni attraverso un broker online. Ma quale broker e quali azioni conviene comprare? Questo dipende per esempio, da quale è il grado di rischio che vuoi correre e la durata che vuoi associare a questo tipo di investimento. Infatti questi sono valori che variano da persona a persona e non possono trovare una corretta risposta. La cosa indubbia è che questo tipo di investimento richiede una conoscenza dei mercati azionari molto approfondita la quale per essere raggiunta, implica investire molto tempo per lo studio di questa materia. Se intendiamo proseguire con questa scelta allora non ci resta che istruirci e andare ad effettuare le prime transazioni. Le informazioni delle quali necessitiamo vengono divulgate su molti siti online, ma la grande mole di informazione spesso è sinonimo di grande confusione e disinformazione. Informarci online quindi non è la soluzione migliore se vogliamo proseguire con questi investimenti. La soluzione migliore resta quella di leggere libri e manuali e, una volta ottenute le informazioni necessarie, andare ad agire sui mercati azionari. Eccoti esempi di libri che ti possono aiutare:

A questo punto, acquisite le giuste competenze possiamo andare ad agire sui mercati azionari affidandoci ad un broker. L’ideale sarebbe scegliere il giusto broker che soddisfi alcuni requisiti. Tra questi sicuramente deve essere a basso costo e con basse commissioni. Uno dei broker che soddisfa questi requisiti ed infatti è quello che uso, è Degiro (ottieni 20 € bonus se ti iscrivi attraverso questo link, è un link affiliato), che possiede buoni costi di gestione e bassissime commissioni.

3 Investire in ETF

Nel caso avessimo deciso di investire in azioni, dobbiamo essere consapevoli che ogni volta che andremo ad eseguire una transazione, pagheremo una commissione. Per evitare tutto ciò ci vengono incontro gli ETF. Gli ETF sono fondi gestiti passivamente. Ciò è sinonimo di bassi costi fissi. Questo tipo di investimento va ad agire sugli indici di riferimento (Benchmark), ed essendo molto diversificati ci garantiscono buona sicurezza. Nel momento in cui andiamo a comprare una singola quota dell’ETF, andiamo a comprare le percentuali in azioni che esso contiene, rapportate al nostro capitale. Per esempio, se il nostro ETF contiene il 60% di azioni Samsung, il 20 di MC Donald ed il 20 di Coca Cola, i nostri 1000€ verranno investiti in queste azioni con queste precise percentuali e la commissione che andremo a pagare sarà su una singola transazione. Se invece avessimo investito le stesse percentuali ma in mercati azionari, avremmo pagato 3 commissioni differenti (una per l’acquisto di Samsung,una per MC Donald e una per Coca Cola). Quindi investire in ETF sembrerebbe molto vantaggioso per diversi motivi, ma come tutti gli investimenti, anche questo possiede dei contro. Il più significativo è l’impossibilità di compensare le minusvalenze con le plusvalenze ottenute da altri ETF. Se infatti con il nostro ETF andiamo a guadagnare 100€, su questo guadagno andremo a pagare il 26% di tasse e quindi il profitto netto scende a 74€. Se in seguito andremo a vendere la nostra quota a 900€ con una perdita di 100€. Dalla differenza quindi possiamo ottenere una perdita totale di 26€.

Quindi ricapitolando: Abbiamo investito 1000€ in ETF. Questi 1000€ ci hanno dato 100 € di guadagno, a netto delle tasse (26%) 74€. In seguito abbiamo rivenduto la nostra quota svalutata a 900€ per una differenza di 100€ rispetto il costo originale. 74 di profitto meno 100 di minusvalenza, comportano una perdita di 26 euro (l’equivalente delle tasse).

Investendo nel mercato azionario al contrario, non avremmo avuto questo problema in quanto le tasse si vanno a pagare sul profitto totale. Considerando sempre questo caso: 100€ di profitto – 100€ di perdita sulla rivendita è uguale a 0€ guadagnati. Le tasse vanno pagate sul guadagno totale quindi il 26% di 0€ corrisponde a 0€. Non dovremo pagare nulla.

È quindi doveroso comprendere la differenza tra questi due strumenti e scegliere quello più indicato per il nostro profilo da investitore.

4 P2P lending

Il P2P lending è un nuovo tipo di business che si sta diffondendo molto rapidamente. Consiste nello scambio di denaro tra privati sotto forma di prestito. Il richiedente del prestito, andrà a restituire i soldi al prestatore maggiorati di un interesse. L’interesse restituito sarà quindi il nostro guadagno. L’investimento avviene online e vi sono molte piattaforme da scegliere e sulle quali investire. Io stesso utilizzo in questo momento, una di queste piattaforme e a breve andrò ad investire su altre per garantirmi una buona sicurezza andando a diversificare. La piattaforma che uso attualmente è Bondora più precisamente il portfolio Go & Grow che mi rende un buon interesse e della quale ho scritto una recensione e che ti invito a leggere.

5 Investire in Conoscenza

Uno dei fattori che molti trascurano ma forse è il più importante di tutti, consiste nell’ ampliare le nostre conoscenze, anche soprattutto nel campo finanziario. Ci sono moltissimi siti online che mettono a disposizione interi corsi sulla gestione intelligente del denaro. Parliamo infatti di gestione e non di speculazione. Questi siti vanno quindi a fornire molte informazioni su come investire intelligentemente il nostro patrimonio e non buttare i soldi in speculazioni sui mercati azionari o altri metodi speculativi. Metodi validissimi ma che richiedono molto studio e tempo per essere appresi. Quindi per il piccolo investitore come puoi essere te o io, un’ottima occasione potrebbe essere appunto espandere il nostro punto di vista. Questi corsi però hanno il grosso svantaggio di costare tantissimo, quindi se non si vuole spendere troppo, la cosa migliore che si può fare, è acquistare libri. Su Amazon ci sono migliaia di libri sulla gestione delle proprie finanze e sull’investimento che hanno la stessa valenza, se non maggiore, dei corsi online ma ad un prezzo molto più basso. I libri quindi non hanno rivali se si vuole ampliare la nostra conoscenza finanziaria.

Conclusioni

Questi erano 5 possibili modi in cui è possibile investire 1000€. La cosa fondamentale prima di iniziare qualsiasi investimento e rischiare i nostri soldi è quella di informarsi. Se hai deciso che uno dei prodotti che ti ho appena citato fa al caso tuo, prenditi del tempo per studiarlo e capirlo, valutane i rischi e se, dopo aver preso tutte queste considerazioni, sarai ancora intenzionato a procedere allora avrai preso la scelta più giusta che ti avvierà verso la tua libertà finanziaria.

“Il miglior momento per investire era ieri, il secondo è oggi, domani potrebbe essere tardi”

Un pensiero su “Come investire 1000 € nel 2021

  • 29/12/2019 in 18:55
    Permalink

    5 consigli per investire i primi 1000 euro e avviarsi alla libertà finanziaria.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *